Attico / Mansarda di 237 m² con 4 locali e box auto in vendita a Arona

390.000 €
30/05/2017
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 390.000 €
Inserzionista:  Agenzia
Tipo immobile:  attico
Metri quadri (m²):  237
Classe energetica:  C (Legge 90/2013), IPE 101.94 KWh/m² anno
Comune: Arona
DESCRIZIONE
Frazione Mercurago, in complesso residenziale riservato di recente edificazione, volutamente realizzato col sapore del casale antico, attico dal taglio signorile e arioso, disposto su due livelli, con vista panoramica sui tetti della città di Arona e sul Castello di Angera. L'immobile, a cui si accede tramite ascensore privato, è composto da ampio soggiorno-pranzo con doppia esposizione prospettante su di un terrazzo vivibile ed attrezzato, da una cucina aperta sulla zona living, due camere matrimoniali, una camera singola, due bagni, una lavanderia oltre ad una capiente zona relax open space. Le condizioni dell'immobile sono perfette e le finiture sono di gusto ed alto livello. Da notare la presenza di impianto di riscaldamento autonomo, di impianto di climatizzazione, dell'impianto di allarme e videocitofonico. Completano la proprietà una cantina ed un'autorimessa.

Il Lago Maggiore si trova a un'altezza di circa 193 metri s.l.m.. La sua superficie è di 212 km² la maggior parte dei quali, circa l'80%, in territorio italiano. Ha un perimetro di 170 km e una lunghezza di 64,37 km (la maggiore tra i laghi italiani); la larghezza massima è di 10 km e quella media di 3,9 km
Il Lago Maggiore è caratterizzato da inverni freddi, ma più miti rispetto all'entroterra, e moderatamente nevosi, le estati sono moderatamente calde umide e temporalesche.
Nel lago Maggiore sono presenti molte isole di svariate dimensioni, le più famose sono le Isole Borromee: Isola Bella, Isola Madre e Isola dei Pescatori.
Dal punto di vista storico i Galli ebbero la supremazia sul territorio lacustre fino all'avanzare dei Romani che ricondussero le zone Piemontesi e Lombarde a province dell'impero. Il "Verbanus Lacus” o "Lacus Maximus" resterà in mano saldamente all'impero romano fino alle scorribande dei popoli nordici e le invasioni barbariche, che frammenteranno l'unità creata dal controllo Romano portando il caos e la divisione su tutto il territorio.
Per arrivare a un periodo di rinascita delle città sul lago bisognerà attendere il Medioevo, il quale porterà alla creazione di borghi, castelli e in generale un esempio ben differente di fisionomia dei luoghi abitati.
In questo periodo la zona attorno al lago, così come numerosi territori nei dintorni di Milano, passò fra le mani di diverse famiglie come i Della Torre, i Visconti, la casa regnante degli Asburgo dal 1713 e in particolare la famiglia Borromeo, la quale ebbe un'enorme influenza per lunghissimi anni sul lago Maggiore, partendo dall'acquisizione del feudo di Arona nel 1445.
RISPONDI
RISPONDI
Attiva un alert

e ricevi gli ultimi annunci per:

Novara:
Case in vendita

Premendo il pulsante di attivazione acconsenti all’invio di comunicazioni informative e promozionali e dichiari aver letto l’informativa sulla privacy accettandone integralmente il contenuto.

Annunci gratuiti a Novara